Il blog PressWeb oltre ventimila visite

novembre 30, 2010
Il blog PressWeb ha superato
le 20.000 visite dalla sua attivazione on line
Trattandosi di un cosiddetto “blog di nicchia“, in quanto prevalentemente dedicato a diverse tematiche della comunicazione e avente come target di riferimento giornalisti, addetti stampa, responsabili della comunicazione, appassionati della scrittura e del settore in genere, il sottoscritto editor di PressWeb non può che rivolgere un sentito GRAZIE a tutti coloro che, a diverso titolo, hanno visitato e/o che continuano a visitare quanto pubblicato qui.
In quasi cinque anni di presenza di questo blog sul web, resa possibile grazie alla funzionale piattaforma WordPress, il settore della comunicazione si è arricchito di eventi, di idee, di nuove testate on e off line, di nuovi blog e di rinnovata passione espressa a più riprese da un numero crescente di professionisti e di studiosi: PressWeb ha cercato e continuerà a cercare di mettere in risalto spunti e news sia di immediata utilità che di sicuro interesse per i suoi lettori, fissi o occasionali.
Un ulteriore ringraziamento a chi ha inviato e-mail e/o postato commenti, a chi ne ha inserito il link all’interno del proprio sito o blog e, in particolare, a tutti coloro che hanno votato PressWeb, nel 2007, nell’ambito del Premio WWW indetto dal Sole 24 Ore, facendolo classificare al nono posto della categoria “blog” e al sedicesimo posto nella categoria generale in cui sono stati inclusi tutti i 18.357 siti web partecipanti.
Thank you very much and see you soon,

Marco Mancinelli
PressWeB Editor
pressweb@teletu.it


Annunci

Redattore Sociale 2010, seminario a Capodarco di Fermo

novembre 26, 2010
Sono oltre 200 i giornalisti provenienti da tutta Italia iscritti a Redattore Sociale 2010, il seminario annuale di formazione organizzato dall’omonima agenzia di stampa presso la Comunità di Capodarco di Fermo (Marche). Da Venerdì 26 a Fomenica 28 Novembre, insieme ai 26 relatori di questa diciassettesima  edizione, cercheranno di capire come andare “oltre l’Apocalisse” senza farsi sopraffare dalla “paura del nuovo”. Il titolo scelto quest’anno è, come al solito, una cornice, il filo conduttore di un programma molto vario che passerà dall’analisi della costruzione e della “confezione” della paura alla vita dei cronisti minacciati in Calabria; dal futuro del giornalismo nella postmodernità alla gerarchia delle notizie; con al centro tre seminari paralleli su temi spesso rappresentati in termini ansiogeni: gli adolescenti, gli anziani e le differenze di genere. Il tutto, ovviamente, in riferimento al mestiere di giornalista. Un mestiere sul quale i cambiamenti repentini degli ultimi anni fanno oggi incombere quella sensazione di incertezza e a volte, appunto, di Apocalisse che invece deve essere assolutamente contrastata. Con creatività, certo, ma soprattutto recuperando l’autonomia e i fondamenti (anche etici) della professione. Tra gli ospiti, il sociologo Ilvo Diamanti e Antonio Nizzoli (Osservatorio di Pavia), l’attore Giuseppe Cederna, il direttore di Radio Tre Marino Sinibaldi e quello del Gr Rai Antonio Preziosi, il grande vignettista Francesco Tullio Altan. Il programma completo è disponibile al link:
http://www.giornalisti.redattoresociale.it/le-edizioni-di-capodarco/2010.aspx.
La novità di quest’anno è rappresentata dalla concessione di ben 57 borse di studio per la partecipazione gratuita al seminario, messe a disposizione da 5 diversi soggetti: 20 borse sono state bandite dalla Open Society Foundations, nella quasi totalità assegnate a giornalisti e scrittori stranieri operanti in Italia; 15 provengono dall’Ordine dei Giornalisti della Lombardia (www.odg.mi.it); 14 dall’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna (http://www.odg.bo.it/articoli/art332a.htm); 5 dal Sindacato Giornalisti Marche (http://www.sigim.it/); 3 dall’associazione che organizza il Premio Ilaria Alpi.

Confermate, infine, le partnership: Redattore Sociale 2010 si avvale della collaborazione delle riviste Internazionale e Lo Straniero, del patrocinio dell’Ordine dei giornalisti, della Fnsi e dell’UsigRai, del contributo di Coop e Bcc, del sostegno della Fondazione Unipolis.

Informazioni:
www.giornalisti.redattoresociale.it
giornalisti@redattoresociale.it

Marco Mancinelli
PressWeB Editor

Assegnato a Roberto Baggio il Peace Summit Award 2010

novembre 18, 2010

Assegnato a Roberto Baggio il ”Peace Summit Award 2010”, riconoscimento che, ogni anno, viene decretato da tutti i Premi Nobel per la Pace alla personalità che più si è impegnata verso i più bisognosi. Roberto Baggio, straordinario talento del calcio mondiale e insignito con il Pallone d’Oro nel 1993, è stato premiato Venerdì 12 Novembre a Hiroshima, in Giappone. L’ex calciatore è stato scelto per i suoi significativi contributi a supporto delle organizzazioni di beneficenza in tutto il mondo, oltre che per i finanziamenti agli ospedali, per gli aiuti umanitari dopo il terremoto di Haiti e per il suo impegno per la libertà di Aung San Suu Kyi. Nella motivazione relativa all’assegnazione del World Peace Award 2010 a Roberto Baggio, si legge ”per il suo impegno forte e costante per la pace nel mondo e per le relative attività internazionali”. Baggio, attualmente responsabile del settore tecnico della FIGC di Coverciano, aggiunge, dunque, al suo ampio e prestigioso carnet di riconoscimenti il titolo di ”Man of Peace” dell’anno.

www.robertobaggio.com

Marco Mancinelli
PressWeB Editor


Art Exhibition a Spoleto, Tommaso Faraci e Francesco Marcolini

novembre 6, 2010
Importante evento d’arte presso “The Anna Mahler Project Space”, in Piazza del Mercato a Spoleto, in provincia di Perugia.

La Anna Mahler International Association è lieta di presentare opere pittoriche, grafiche e fotografiche di due giovani artisti spoletini, Tommaso Faraci e Francesco Marcolini.
Questa mostra costituisce l’ultima di una serie di attività espositive svoltesi presso gli spazi della sede temporanea dell’Anna Mahler Project Space in Piazza del Mercato a Spoleto.
I dipinti della serie “Luoghi Primi” di Tommaso Faraci evocano brani di paesaggi fantastici che, come ricordato dalla curatrice Cecilia Metelli nel catalogo della mostra, indagano la distanza tra geografia dell’anima e topografia del paesaggio reale….
Lo stesso tema è trattato nel gruppo di incisioni che accompagnano le pitture, dove il ricordo di luoghi conosciuti si stratifica nella profondità di una singola immagine.
Francesco Marcolini espone un gruppo di fotografie in bianco e nero riprese in occasione di un viaggio da Spoleto a Cracovia, passando per Perugia e per Danzica.
Nel suo saggio in catalogo Guy Robertson descrive le fotografie come una meditazione sulla memoria e una esplorazione del modo in cui la fotografia dona fisicità alla memoria stessa.
Le foto, su cui l’artista interviene a volte manipolandone i negativi, sono sistemate in ordine sparso a formare una sorta di nuvola, dove tempi e luoghi diversi finiscono per coincidere stratificandosi.
Il catalogo è disponibile presso The Anna Mahler Project Space.

Per ulteriori informazioni, contattare:


Gisella Zanmatti Speranza

info@anna-mahler.com
http://anna-mahler.com

Marco Mancinelli
PressWeb Editor
pressweb@teletu.it

Pro Publica vince l’Online Journalism Award per il giornalismo investigativo innovativo

novembre 4, 2010
La testata giornalistica on line Pro Publica (http://www.propublica.org), particolarmente nota grazie sia alle sue inchieste di interesse pubblico che alla propria attività completamente finanziata da donazioni, si è aggiudicata il premio 2010 per il giornalismo investigativo innovativo all’interno degli Online Journalism Awards. Il riconoscimento è assegnato o a storie che rivelano importanti news che si basano sulle indagini del reporter incaricato o a rielaborazioni di notizie che, pur essendo di fatto analisi e interpretazioni, offrono un punto di vista effettivamente originale e significativo. A Pro Publica è stato assegnato il prestigioso riconoscimento per essersi particolarmente distinta per un’inchiesta condotta in collaborazione con Frontline e New Orleans Times-Picayune, rivelando quanto accaduto nella città di New Orleans nel corso dei violenti scontri tra diversi abitanti e alcuni agenti di polizia dopo il passaggio dell’uragano Katrina. Tra gli altri premiati dall’edizione 2010 degli Online Journalism Awards, risultano la CNN.com (per la copertura del terremoto di Haiti) il New York Times (in due diverse categorie) oltre ad altre realtà giornalische on line di portata più locale, come The Tennessean, West Seattle Blog, The Toronto Star, The Las Vegas Sun, voiceofsandiego.org e The Texas Tribune.

Marco Mancinelli
PressWeB Editor