La rivincita della Radio al Web Radio Festival 2016 tra innovazione e talento

settembre 27, 2016

la-rivincita-della-radio-al-web-radio-festival-2016-tra-innovazione-e-talento

Si è conclusa la seconda edizione del Web Radio Festival, manifestazione dedicata sia alle novità che alle opportunità del mondo radiofonico on line organizzata da Radiospeaker, con il contributo di importanti sponsor, quali NewRadio, Spreaker, Dm Broadcast, Full Motion Stream, Tedes, Polimatrix, Planet Multimedia, ScuolaZoo, M2o e Food Family.

L’importante evento ha messo in evidenza come questo mezzo di comunicazione, tra i più antichi tra quelli di diffusione di massa, sia in continua evoluzione ed estremamente contemporaneo, continuando ad affascinare anche le generazioni più giovani.

Cambia il mondo delle emittenti, che non trasmettono più soltanto in FM, ma anche tramite Internet o utilizzando entrambi i canali, ma, soprattutto, cambia il modo di fruire i programmi radiofonici che vengono ascoltati guidando l’auto o attraverso lo smartphone.

Nel corso del Festival, sono state presentate soluzioni innovative come UanApp, il software completamente italiano ideato da Paolo Noise de Lo Zoo di 105, una piattaforma che permette alle emittenti di creare un proprio profilo, inserire palinsesto e sito web, organizzando i propri contenuti attraverso un pannello di controllo personale, analizzando l’andamento del canale e monetizzando la pagina all’interno dell’applicazione.

Dal punto di vista dell’utente, l’App consente non soltanto di ascoltare le varie emittenti inserite, ma anche di interagire con loro in real time durante le dirette.

Nel corso della manifestazione, sono stati presentati anche molti altri applicativi, come Full Motion Stream, un network di web radio, con servizi ad hoc, dal web radio hosting allo sviluppo di portali e applicazioni, fino all’innovazione della Web Radio on demand.

Di grande interesse anche l’App Mb Studio Live, presentata da NewRadio (che permette di andare in diretta in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo direttamente dal proprio smartphone) e, ultima novità nel settore della radio, inStore, uno strumento dalle dimensioni ridotte (entra in un palmo di mano) che consente di trasmettere lo stesso segnale radio in centinaia di negozi o alberghi, ma con pubblicità diversificate a seconda del punto vendita. Inoltre, è stato presentato Fluo, il nuovo software di automazione radiofonica, anche questo completamente made in Italy e distribuito da Dm Broadcast, che, tra le varie funzioni, prevede anche la possibilità di creare una lista di canzoni che verranno lanciate in automatico in caso di black out della rete.

Infine, al termine della giornata, sono stati annunciati i nomi dei vincitori delle varie categorie del contest collegato al Web Radio Festival e che si sono aggiudicati importanti premi, come forniture di materiale radiofonico di alto livello e la possibilità per gli speaker di vivere un’esperienza lavorativa presso realtà importanti come M2O e la web radio di ScuolaZoo.

I VINCITORI

MIGLIOR SPEAKER MASCHILE: Francesco Cellini
MIGLIOR SPEAKER FEMMINILE
: Alessia Pellegrino
MIGLIOR WEB RADIO DI PROGRAMMI
:  Luceverde Radio
MIGLIOR WEB RADIO MUSICALE
: 92100 Radio Station
MIGLIOR PODCAST
: Zen Zero
VINCITORI PREMIO SCUOLAZOO
: Alessia Pellegrino e Francesco Cellini

Il mondo della radio, quindi, conferma di essere entrato in una fase di intensa evoluzione, fortemente caratterizzata dalla sempre più capillare diffusione dei nuovi dispositivi digitali: la comunicazione radiofonica si arricchisce di nuove opportunità e amplia il proprio scenario di azione.

Marco Mancinelli
PressWeb Editor
pressweb@teletu.it

Annunci

Festival del Podcasting 2016

maggio 18, 2016

Festival del Podcasting 2016

Dal 16 al 27 Maggio 2016, Guida Digitale, in collaborazione con Spreaker e Radiospeaker.it, organizza la prima edizione del Festival del Podcasting su www.festivaldelpodcasting.it.

Il Festival è un evento gratuito, totalmente on line, dedicato a chi vuole migliorare il proprio podcast o crearne uno da zero grazie alle interviste ai podcaster professionisti e alle lezioni degli esperti di podcasting.

I motivi ispiratori dell’evento risalgono all’inizio del 2006, anno in cui l’esplosione del podcasting, in Italia, toccò il proprio culmine.

Musicisti, giornalisti e appassionati di radio iniziarono, finalmente, ad avere la possibilità di comunicare direttamente con il proprio pubblico e senza bisogno di antenne o di frequenze radio.

Grazie al web, ciò che il blog è stato per i giornali, il podcast è stato per le radio: una grande rivoluzione nell’ambito della distribuzione di contenuti.

Nei 10 anni successivi al 2006, sono arrivati anche Facebook, YouTube, il Web Marketing e la SEO: di conseguenza, il mondo digitale è diventato sempre più un luogo per fare business, marketing ed editoria con numeri superiori a quelli dei media tradizionali.

Il festival è moderato da Giulio Gaudiano, esperto di strategia digitale e podcaster di  successo.

Tutti i partecipanti al Festival hanno anche la possibilità di avere accesso gratuitamente al corso di podcasting creato da Spreaker su Guida  Digitale.

Informazioni:
www.festivaldelpodcasting.it

Marco Mancinelli
PressWeb Editor
pressweb@teletu.it