The Wall Street Journal lancia le edizioni asiatica ed europea, sia su carta che on line

settembre 28, 2015

The Wall Street Journal

Nell’attuale scenario dell’editoria internazionale, non tutti i grandi giornali tendono a ridurre l’offerta: infatti, The Wall Street Journal ha da poche settimane deciso di puntare su Asia ed Europa attivando due nuove edizioni ad hoc, sia su carta che su supporti digitali.

Di recente, il direttore del grande quotidiano statunitense, Gerard Baker, ha sottolineato che i lettori potranno disporre sia del doppio delle news e sia di ancora più approfondite analisi relative a economia, mercati e tecnologia.

Inoltre, ampio spazio verrà sempre più dedicato alla copertura di importanti eventi politici, regionali, di cultura e di arte.

Si tratta di un ulteriore e significativo passo in avanti orientato verso l’espansione internazionale della testata.

Ma non è tutto: The Wall Street Journal si arricchisce anche di un’apposita sezione speciale in uscita nella giornata di Venerdì, con servizi speciali dedicati a moda, viaggi, design, tecnologia e cucina.

Accanto alle due nuove edizioni cartacee, perfettamente identiche nel formato a quella storica attinente all’edizione americana, i lettori possono già accedere tramite personal computer, tablet e smartphone alle homepage “Asia” ed “Europe“, usufruendo di alcuni contenuti free e di altri a pagamento.

Va da sé che, senza alcun dubbio, si sta entrando in una fase storica nella quale il mondo delle testate giornalistiche è sempre più impegnato a veicolare i propri contenuti e la propria offerta verso i lettori ricorrendo ad approcci e a strumenti non soltanto diversificati e innovativi, ma, allo stesso tempo, perfettamente inseriti in un’ottica digitale e multicanale.

Marco Mancinelli
PressWeb Editor
pressweb@teletu.it

Annunci

Internazionale a Ferrara 2014: giornalismo, cultura e mass media

settembre 24, 2014
Internazionale a Ferrara 2014

Internazionale a Ferrara 2014

“Dal 3 al 5 Ottobre 2014, Ferrara si trasforma nella redazione più bella del mondo: 230 ospiti, 30 Paesi4 continenti45 testate100 incontri250 ore di programmazione“: è con questa frase carica di importanti dettagli che torna Internazionale a Ferrara, il festival di giornalismo organizzato dal settimanale Internazionale e dal Comune di Ferrara.

Particolarmente ricco il programma dell’edizione 2014: l’informazione con i direttori dei grandi giornali, le migrazioni e il cambiamento nella concezione dei confini e delle mobilità del XXI secolo, dall’Iraq alla Libia tra terrorismo, scontri settari e Stati a rischio verso la ridefinizione del Medio Oriente, l’America Latina e via dicendo.

Inoltre, cultura, cibo, workshops e laboratori creativi per bambini.

Un’anteprima del festival si terrà il 2 Ottobre con i film d’autore della nuova rassegna Mondocinema.

Di sicuro interesse anche l’appuntamento con i documentari di Mondovisioni e gli audiodocumentari di Mondoascolti.

Tra gli ospiti più attesi di quest’anno, Martin Baron, direttore del Washington Post, Gerard Baker, direttore del Wall Street Journal, la giornalista e attivista siriana Maisa Saleh, che riceverà il Premio Giornalistico Anna Politkovskaja per il giornalismo d’inchiesta.

Ospite del festival una delle figure più rappresentative della Turchia democratica, Pinar Selek. E poi Edwin Catmull, presidente di Walt Disney Animation Studios e della Pixar, che parlerà di creatività applicata al business.

Al festival, tornano lo scrittore britannico, critico d’arte e pittore John Berger e il giornalista David Randall, che quest’anno festeggia i suoi 40 anni di carriera.

Internazionale a Ferrara è promosso da Internazionale, Comune di Ferrara, Provincia di Ferrara, Università di Ferrara, Regione Emilia-Romagna, emiliaromagna terra con l’anima, Ferrara terra e acqua, Città Teatro, Arci Ferrara e Associazione IF.

Come già avvenuto nel corso delle ultime edizioni di Internazionale a Ferrara, PressWeb seguirà il festival direttamente sul posto.

www.internazionale.it/festival

Internazionale a Ferrara 2014_Programma

Marco Mancinelli
PressWeb Editor
pressweb@teletu.it