Torna il festival di narrativa poliziesca “La Passione per il Delitto”

ottobre 7, 2015

LA PASSIONE PER IL DELITTO 2015

Il festival di narrativa poliziesca La Passione per il Delitto, giunto con successo alla sua 14esima edizione, offre quest’anno una due giorni no stop (Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre) di incontri letterari, musica, arte, fotografia, cucina e didattica all’insegna della contaminazione, presso il centro espositivo e congressuale Lariofiere di Erba, a pochi chilometri da Como.

La Passione per il Delitto è una delle manifestazioni dedicate alla narrativa di genere più longeve in Italia, la cui prima edizione risale al 2002.

Per raccontarlo in numeri: 550 sono gli ospiti che hanno presenziato nelle tredici edizioni passate, oltre 40.000 le presenze di pubblico, 230 gli incontri complessivi con autori italiani e stranieri, 60 i laboratori per bambini, 13 le mostre d’arte con più di 100 artisti coinvolti.

Una storia importante che testimonia l’interesse, ancora forte e significativo, per il genere letterario noir e poliziesco che richiama ogni anno un foltissimo numero di appassionati.

Il programma dell’edizione 2015 del festival La Passione per il Delitto parte, come sempre, sulla centralità delle opere letterarie di genere, pubblicate in Italia nel corso dell’ultimo anno, attraverso incontri con autori di notorietà nazionale.

Oltre alle presentazioni, sono previsti eventi e iniziative capaci di offrire la dimensione culturale e aggregativa del festival.

Fino dalle prime edizioni che si svolsero presso la suggestiva location di Villa Greppi, a Monticello Brianza, il festival organizzato dalla giornalista Paola Pioppi si è sempre dimostrato capace non soltanto di coinvolgere un pubblico fortemente appassionato del genere noir, ma anche di valorizzare gli aspetti culturali e sociali della letteratura e della scrittura in tutte le rispettive declinazioni, senza mai trascurare la qualità degli autori, degli argomenti e delle stesse iniziative che vanno ad arricchire il festival stesso, quali i corsi di scrittura e di cucina, le mostre d’arte e i momenti musicali.

Anche nell’epoca dei new media e della televisione fin troppo spesso caratterizzata dai talk show urlati, c’è chi (e in numero rilevante) considera la lettura, la scrittura e il parlare di libri sia come valori che come momenti di appassionato arricchimento personale: in questa accezione, il festival La Passione per il Delitto è certamente un luogo privilegiato.

Marco Mancinelli
PressWeb Editor
pressweb@teletu.it

Annunci

Alfredo Colitto vince il Premio Azzeccagarbugli 2011

ottobre 28, 2011

Alfredo Colitto, vincitore del Premio Azzeccagarbugli 2011

Presso il Teatro di Società di Lecco, lo scorso 7 Ottobre, è stato assegnato il Premio al Romanzo Poliziesco Azzeccagarbugli 2011: il vincitore è Alfredo Colitto con “Il libro dell’angelo” (edizioni Piemme) con 481 voti. Proprio Colitto, nell’ambito dell’edizione 2010 del Premio, si era già classificato al secondo posto. Secondo classificato è Marco Malvaldi con “Il re dei giochi” (edizioni Sellerio) con 379 voti, seguito da Giancarlo Narciso con “Otherside” (edizioni Perdisa) con 333 voti e da Fulvio Ervas con “Finché c’è prosecco c’è speranza” (edizioni Marcos y Marcos) con 295 voti. Nel corso dello spoglio in diretta delle schede votate dai 100 lettori membri della Giuria Popolare e alla presenza della Giuria dei Letterati in platea, la giornalista e attrice Alessandra Casella ha invitato sul palco Luca Crovi, che ha assegnato il premio Opera Prima – Sezione Raffaele Crovi a Claudio Coletta, autore di “Via del Policlinico” (edizioni Sellerio), valutato come il miglior libro di esordio nella narrativa di genere italiana dalla Giuria dei Letterati. Infine, a Francisco Perez Gandul, autore di “Cella 211” (edizioni Marsilio), è stato assegnato dalla Giuria il premio come autore della migliore opera straniera del Paese ospite di questa edizione, la Spagna. Ha ritirato il premio Fabio Cremonesi, traduttore del libro.
Il libro di Alfredo Colitto si segnala come un notevole esempio di opera letteraria noir in cui svolgono un ruolo di primo piano i valori del ricorso all’attività di documentazione e di ricerca fatta dall’autore: si tratta di un thriller storico, le cui vicende si svolgono a Venezia nel corso dei festeggiamenti per la Festa della Sensa e lo Sposalizio del Mare, feste tradizionali popolane, in cui il protagonista è impegnato sia a salvare un uomo ingiustamente accusato di infanticidio e sia a proteggere il prezioso “Libro dei Misteri”, testo che sembra provenire direttamente da un vero e proprio angelo.
Atmosfere intrise di ambientazione storica e mixate con aspetti strettamente collocabili nel genere thriller fanno del libro di Alfredo Colitto una significativa opera densa di originalità nel panorama della letteratura noir italiana.
 
 
Marco Mancinelli
PressWeb Editor



La Passione per il Delitto, X Edizione

settembre 16, 2011

La Passione per il Delitto 2011

In arrivo la Decima Edizione de “La Passione per il Delitto“, festival della letteratura noir: anche quest’anno, si svolgerà da Domenica 25 Settembre a Domenica 9 Ottobre, a Monticello Brianza, nella Brianza lecchese e permetterà ai molti appassionati del genere di ascoltare e incontrare scrittori del genere “giallo” presso la suggestiva Villa Greppi.
Come annunciato dall’organizzatrice della manifestazione, la giornalista Paola Pioppi, “da quest’anno, La Passione per il Delitto lascia più spazio a ogni ospite, regala al suo pubblico alcuni degli autori che più ha apprezzato, seguito e amato in questi anni. Quelli che hanno saputo prendersi il loro tempo, che sono stati generosi con i lettori, che hanno fatto della scrittura una scelta professionale seria e convinta. Negli ultimi tempi, la sovraesposizione a cui è andato incontro questo genere narrativo, il moltiplicarsi delle case editrici a pagamento che premiano la fretta e affossano la professionalità, ma anche l’elevazione diffusa dello scrittore di gialli e noir a status e personaggio spesso privo di contenuti, impongono una scelta attenta“.
Si tratta di una scelta che non potrà che essere percepita come ricca di significati da parte del sempre più cospicuo pubblico di lettori e di aspiranti scrittori che, nel corso delle varie edizioni, ha seguito e continua a seguire il festival brianzolo della letteratura noir con particolare interesse.
Gli incontri e gli aperitivi con gli autori, i misteri per i piccoli lettori (eventi riservati ai giovanissimi), concorsi, approfondimenti dedicati al genere noir e al suo rapporto con la realtà e la cronaca, dimostrazioni ed esibizioni da parte di appartenenti all’Arma dei Carabinieri e al Corpo della Guardia di Finanza: un mix di momenti coinvolgenti che appartiene, ora più che mai, al DNA della manifestazione. 

www.lapassioneperildelitto.it

Marco Mancinelli
PressWeb Editor