Comunicazione vetusta e burocratica? No, grazie!

Comunicare. Comunicare è un’arte. Comunicare è materializzare, in senso figurato e concettuale, un’idea precisa. Comunicare non significa semplicemente dire o scrivere qualcosa ad una o più persone. Le definizioni di comunicazione non mancano e ce ne sono per tutti i gusti e per tutti gli approcci, di tipo personale o professionale. Siamo in molti ad essere appassionati di analisi e di tematiche relative al settore della comunicazione e di tutte le variegate forme che quest’ultima assume, siano tradizionali o innovative, attraversando e segnando sia la nostra vita che il tempo che viviamo. Senza dubbio, per chi fa il mestiere del comunicatore, è interessante ed utile valutare l’efficacia e le modalità proprie di ogni singolo strumento di comunicazione. Il sottoscritto ha sempre sostenuto che la crescita intellettuale e caratteriale di ogni individuo dovrebbe svilupparsi di pari passo con lo sviluppo sia delle proprie capacità comunicative che del suo approccio ai diversi strumenti di comunicazione, indipendentemente dal ruolo che egli possa rivestire a livello sociale e/o professionale.
In molti parlano di comunicazione aziendale, istituzionale e professionale mentre pianificano progetti di comunicazione orientati a dare visibilità e, soprattutto, conoscibilità ad un prodotto, ad un servizio, ad un’azienda, ad un evento. Ne parlano a lungo, in profondità ed avventurandosi anche in esercizi di tipo intellettuale rivolti anche ai massimi sistemi della comunicazione, facendo andare il discorso ben oltre ciò che si deve far transitare a livello di informazione verso uno o più targets di pubblico. Tutti aspetti legittimi e condivisibili, ma che, di frequente, celano alcuni vizi di forma ed anche di sostanza; presi dalla voglia di stupire e dall’entusiasmo di far presa sugli altri, non pochi professionisti dimenticano cosa si deve davvero intendere per comunicazione: dire o scrivere qualcosa facendosi comprendere, senza lasciare spazio ad equivoci e, soprattutto, evitando frasi e termini ambigui, inesatti, scorretti, capaci solo di creare confusione essendo decisamente fuori luogo. Gli errori più evidenti sono imputabili al grave oblio relativo ad una regola elementare che deve necessariamente stare alla base della costruzione di un qualsiasi discorso o documento: soggetto, verbo, complemento oggetto. Può essere anche stimolante cercare di creare un’emozione nel soggetto destinatario della comunicazione, utilizzando alcuni termini e qualche slogan ad hoc, ma lascia alquanto stupiti come certi riescano a far capire poco o nulla rispetto a quanto ed a cosa intendono effettivamente comunicare.
Who, What, Where, When, Why: quante volte vengono pianificati investimenti sul fronte della comunicazione dimenticando anche più di uno di questi elementi. A volte, in occasione di lettere redatte a fini promozionali (e, quindi, commerciali) vengono utilizzati dei termini ed anche delle forme di cortesia che risultano essere di una leziosità unica, capaci soltanto di indispettire il destinatario; nel migliore dei casi, se il destinatario non si irrita, si fa due belle risate alla faccia di chi gli ha mandato la lettera in questione. Ovviamente, sia nel primo che nel secondo caso, il cestino e, poi, il bidone della spazzatura avranno un nuovo ospite cartaceo… Termini come esimio e illustrissimo, frasi come sarei onorato di incontrarLa (ed altra robetta da burocrati ammuffiti) sono materiali da rottamare una volta per tutte: in modo grottesco, non stanno assolutamente al passo con la crescente (e per fortuna…) informalità del nostro tempo e, diciamolo senza mezze misure, sanno tanto di presa in giro o di modi da leccapiedi. Altro che comunicazione…

M

Annunci

One Response to Comunicazione vetusta e burocratica? No, grazie!

  1. Veronica ha detto:

    Graffiante come sempre…illustrissimo collega!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: